Soffi di sale

sabato 5 maggio 2007

Salt expò: sale e storia





L'importanza che rivestiva il sale per il sostentamento degli esseri umani, in particolare nella conservazione degli alimenti, e del bestiame è nota. Tuttavia i nostri predecessori impiegavano il sale anche per usi più elaborati: per esempio era iscritto alla farmacopea nell'antica Grecia e veniva prescritto come espettorante, emetico, e contro le infiammazioni delle vie respiratorie come spiega Massimo Ciavolella, detentore della cattedra di letteratura e cultura italiana dell’Università della California. In ambito filosofico rispecchiavano con attribuzioni simboliche il valore che rivestiva per loro questa derrata. Remo Bodei, docente di storia della Filosofia all’Università di Pisa individua il significato conferito al sale che ne mette in luce l'essenza; il sale che condisce il cibo "rappresenta simbolicamente ciò che dà sapore all’esperienza e acutezza alla mente".
"Il Sale nell’antichità" è questo il titolo della conferenza che avrà luogo oggi a Salt expò per divulgare anche questi aspetti grazie alla presenza di Massimo Ciavolella, Remo Bodei e Gabriella Giglioni, docente di scienze storiche e del mondo antico presso l' Università di Pisa.

Nessun commento: