Soffi di sale

lunedì 5 marzo 2007

Sale nero di Cipro






Cipro è un'isola situata nella parte orientale del Mar Mediterraneo. Si trova a sud della Turchia, a nord dell'Egitto e a poca distanza del Medio Oriente; locazione che rende appropriata la definizione di terra eurasiatica.
Nella parte meridionale dell'isola, nelle regioni di Larnaca e Limassol si trovano dei laghi salati. La leggenda narra che il lago di Larnaca sia diventato salato perche` una donna rifiuto` a Lazzaro, il personaggio biblico, fratello di Maria Maddalena, di rifocillarlo e abbeverarlo, sostenendo che le sue viti erano secche. Lazzaro, rispose che le sue viti non sarebbero state piu` produttive, al punto da trasformarsi in un lago di sale. Un motivo di carattere scientifico si riscontra nel fatto che la roccia e` piuttosto porosa e fa filtrare l'acqua salata del mare, restituendo un lago dall'intensa concentrazione salina. Questo sale era uno dei beni di esportazione dell'isola. Ora la zona e` diventata una riserva naturale per proteggere e preservare l'habitat naturale, popolato tra l'altro da meravigliosi fenicotteri; ma precedentemente il sale veniva raccolto e trasportato con l'ausilio dei muli, e poi accatastato in forma di piramide.
A forma di piramide concava sono anche i fiocchi di sale di Cipro.
Il sale è ottenuto tramite l'evaporazione data dall'azione sinergica del sole e del vento. L'acqua salata viene poi trasferita in vasche d'evaporazione e scaldata lentamente fino al punto in cui compaiono dei cristalli a forma di piramide. Questi fiocchi di mare sono bianchi e luminosi all'origine; lo scenografico colore nero viene conferito dall'aggiunta di polvere di carbone attivo; infatti ponendo un fiocco in controluce si nota come il colore non sia omogeneo ma piuttosto intensamente nero solo in certi punti, mentre altre minute parti, conservano ancora il candore iniziale.
Il carbone attivo è ottenuto dalla combustione di cortecce di legno dolce quali il tiglio, la betulla e il salice. La sostanza ha un forte potere assorbente che viene sfruttato nella cura di malattie intestinali, intossicazioni e avvelenamento. L'aggiunta del carbone vegetale al sale gli conferisce quindi un blando potere detossinante. Il sale nero ha un sapore meno intenso del sale comune e anche del sel de Guérande, i fiocchi sono friabili e leggeri, tanto che viene voglia di morderli per sentire, oltre al sapore inconfondibile, anche una discreta sensazione di croccantezza.

10 commenti:

Francesca ha detto...

molto bella la storia e la composizione di questo sale che non conoscevo. Ho 2 ricette per preparare il sale in 2 modi molto diversi. Pensavo di postarle e rendene parteci te e il tuo blog di sale, ti interessa? Fammi sapere, magari per email. Baci e grazie :-)

Tulip ha detto...

magari già lo sai... però questo mese la rivista sale &Pepe ha pubblicato uno speciale su i due ingredienti che gli danno il nome...forse ti interessa...

bhe, ciao!

Acilia ha detto...

Bello bello bello questo post. Interessante, curioso e con un pizzico di poesia, che ti si addice sempre.
Bellissimi i fiocchi di mare e molto affascinante l'azione sinergica del sole e del vento.

Anonimo ha detto...

Bellissima l'idea di una sezione da dedicare ad un elemento così affascinante!
Complimenti per il post. Nico

Maria Giovanna ha detto...

Davvero interessante questo blog, avevo provato più volte a lasciare un commento ma non ci sono mai riuscita. Ieri mio marito si è presentato con il libro sul sale e pepe ed ho pensato subito a te: ma dove si comprano tutti questi tipi di sale, in erboristeria?

franci ha detto...

Sempre interessanti questi post sul sale!!
ora ci devi suggerire come utilizzarlo in cucina ;)
ciao
franci

Kja ha detto...

Francesca
Sono interessatissima, ma ormai lo sai, vero? :)

Tulip
Ma lo speciale mi pareva fosse il libro di jody vassallo che gia` ho, o hanno semplicemente ricalcato la copertina?
Ora non sono in Italia, ma cerco di verificare. Comunque grazie della gentilezza di segnalarmelo.

Acilia
Sono davvero contenta che ti sia piaciuto, la tua opinione mi rinfranca spesso.

Nico
grazie :)

Mariagiovanna
Dunque penso in qualche drogheria fornita; se no su internet ci sono varie possibilita` di fare questo tipo di acquisti. Io conosco questo e apprezzo i loro prodotti:
http://terreexotique.fr
Ma se fai qualche ricerca in rete ne troverai altri di sicuro :)

Kja ha detto...

Franci
presto arriveranno anche le ricettine ad hoc.

Comunicazione di servizio
Volevo farti un commentino sula tua esperienza di venerdi` ma non riesco a lasciarti un commento sul tuo blog :(
In breve: le tortine sono bellissime con le violette

Maria Giovanna ha detto...

Grazie Kja toccherà fare una ricerca perchè il francese proprio non lo conosco; per quanto riguarda il libro credo sia quello che già possiedi (è quello che mi ha portato il marito) gli autori sono Jody Vassallo e fotografie di Deirdre Rooney.

venere ha detto...

Kaspiterina Kja... sono davvero ignorante sui vari tipi di sale che esistono... quello nero poi...starebbe bene col riso venere...